Biografia


Simone Avincola
 
Avincola è un vero e proprio fenomeno spontaneo
ma il segreto del suo successo non è solo nell’inventiva con cui si propone,
è in primo luogo nel suo autentico talento.



 
 
 

Simone Avincola è nato a Roma nel 1987.

A 21 anni pubblica un Ep di inediti suscitando l’attenzione di giornalisti e artisti tra cui Beppe Dati, Edoardo de Angelis e Paolo Conte che lo definisce “..un bel lavoro, intenso e calibrato”.

Nel luglio del 2009 vince la prima edizione del “Premio Stefano Rosso”.

Nello stesso periodo comincia ad esibirsi nei più importanti club e locali della capitale e partecipa a importanti rassegne e festival.

Nel 2010 vince il “Premio Botteghe d’Autore” aggiudicandosi anche la targa per il “Miglior arrangiamento”.

Parallelamente alle esibizioni live si dedica alla realizzazione di un docu-film
Stefano Rosso – L’ultimo romano” che vede luce nel 2013 e riceve vari premi (Premio di Rosa, Premio Pivi Siae 2013, Premio MEI cinema 2013)

Ad aprile 2013 inizia una collaborazione artistica con il cantautore e produttore Edoardo de Angelis.

Nel luglio 2013 è invitato a Spilimbergo per il 35° anniversario di Folkest, il festival più importante dell’Europa mediterranea secondo il WOMEX (WOrld Music Expo). La sua esibizione riscuote un notevole successo e con l’occasione viene presentato al pubblico di Folkest il suo docu-film.

Il 25 settembre 2013 si esibisce nella sala Petrassi dell’Auditorium di Roma. Ci tornerà nel 2014 per aprire il concerto di Claudio Lolli e per partecipare a diverse rassegne.

Nel febbraio 2014 esce per l’etichetta Helikonia “Così canterò tra vent’anni” con la produzione artistica di Edoardo de Angelis e la partecipazione di Freak Antoni (Skiantos) e Paolo Giovenchi.
Il disco viene accolto con grande interesse e recensito positivamente da importanti magazine e testate nazionali tra cui “Il Fatto Quotidiano”, “L’Unità” e “L’Espresso” che l’ha inserito nella sua lista dei 10 migliori dischi dell’anno.

A partire da febbraio 2014 è più volte ospite di Fiorello nella sua Edicola Fiore e su #FuoriProgramma (Rai Radio 2 e Rai Radio 1) . È proprio su suggerimento di Fiorello che nasce “#famoseNserfi” brano ironico e surreale sull’omonima moda del momento. Il videoclip del brano, in cui lo stesso Fiorello partecipa con un contenuto audio, spopola sul web e viene pubblicato sul sito de L’Espresso.

Nello stesso periodo conosce il cantautore Riccardo Sinigallia
che partecipa al videoclip in versione unplugged di “Io mi fermo qua”, brano scritto e musicato da Simone.

Il 24 aprile 2015 presenta il suo nuovo album KM28 all’Auditorium Parco della Musica.
Live rigorosamente sold out.
Il disco è disponibile anche su tutti gli stores, compresi Spotify e iTunes.

Il 13 dicembre esce in escusiva per l’Ansa.it il videoclip dell’inedito “Porto fuori il cane
Dal 25 dicembre “Porto fuori il cane” è ufficialmente su YouTube. Il brano selezionato nella rosa dei 60 finalisti di Sanremo Giovani 2016, è disponibile dal 1 gennaio 2016 su iTunes, Spotify e tutti i digital stores.

Nel giugno 2016 fa la sua prima apparizione televisiva come ospite nel corso di una delle puntate di Edicola Fiore in onda su SkyTv e Tv8;
Viene nuovamente invitato un anno dopo e presenta l’inedito “Non cambierà mai niente”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *